La scuola primaria fa parte del primo ciclo di istruzione e ne costituisce il primo segmento della durata di cinque anni. Essa:

  • - promuove, nel rispetto delle diversità individuali, lo sviluppo della personalità;
  • - permette di acquisire e sviluppare le conoscenze e le abilità di base fino alle prime sistemazioni logico-critiche;
  • - favorisce l’apprendimento dei mezzi espressivi, inclusa l’alfabetizzazione in almeno una lingua dell’Unione europea (inglese) oltre alla lingua italiana;
  • - pone le basi per l’utilizzazione di metodologie scientifiche nello studio del mondo naturale, dei suoi fenomeni e delle sue leggi;
  • - valorizza le capacità relazionali e di orientamento nello spazio e nel tempo;
  • - educa i giovani cittadini ai principi fondamentali della convivenza civile.


La frequenza alla scuola primaria è obbligatoria per tutti i ragazzi italiani e stranieri che abbiano compiuto sei anni di età entro il 31 dicembre. È possibile posticipare di un anno l’iscrizione alla scuola primaria per motivi di salute, o per altri impedimenti gravi (articolo 114, decreto legislativo 297 del 1994). Possono, inoltre, essere iscritti alla scuola primaria, su richiesta delle famiglie, le bambine e i bambini che compiono sei anni di età entro il 30 aprile dell'anno scolastico di riferimento.

 

Orari di funzionamento

L’orario settimanale delle lezioni può variare in base alla prevalenza delle scelte delle famiglie. Nelle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo Pirri 1-2 vengono attivate in particolare classi con 30 o 40 ore settimanali articolate su 5 giornate, dal lunedì al venerdì, con rientri pomeridiani.

 
Classi
Le classi di scuola primaria sono costituite, di norma, con un numero minimo di 15 bambini e un numero massimo di 26.

Le classi di scuola primaria che accolgono alunni con disabilità in situazione di gravità sono costituite, di norma, da non più di 20 alunni.

 

Discipline di studio

Il decreto ministeriale 254 del 2012 ha individuato le discipline di studio per gli alunni delle scuole primarie (obbligatorie dall’anno scolastico 2013/2014):

Italiano, Lingua inglese, Storia, Geografia, Matematica, Scienze, Musica, Arte e immagine Educazione fisica, Tecnologia.

A queste discipline si aggiunge l’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione, introdotto con la legge 169 del 2008. Dall’a.s. 2020-2021, a seguito dell’emanazione della legge 20 agosto 2019, n. 92, è introdutto nelle scuole l’insegnamento trasversale dell’educazione civica.

Inoltre, per gli alunni che se ne avvalgano, è previsto l’insegnamento della religione cattolica per due ore settimanali. Gli alunni che non si avvalgono di tale insegnamento possono scegliere tra lo studio di una materia alternativa, lo studio individuale assistito o possono richiedere l’ingresso posticipato o l’uscita anticipata.

Dall’a.s. 2019-2020, nelle classi prime, è stata introdotta un’ora di attività settimanale finalizzata al potenziamento delle competenze socio-emotive.  

Innovazione “Senza Zaino”

Dall’a.s. 2016-2017 è stato introdotto un nuovo modello organizzativo della didattica, che partendo da un gesto simbolico (l’eliminazione dello zaino) intende fa crescere nelle bambine e nei bambini l’autonomia e la responsabilità, accogliere la diversità, coltivare il talento di ciascuno. Troverete maggiori informazioni nella sezione “didattica” e nel PTOF

.
Indicazioni nazionali

Le Indicazioni nazionali intendono fissare gli obiettivi generali, gli obiettivi di apprendimento e i relativi traguardi per lo sviluppo delle competenze dei bambini e ragazzi per ciascuna disciplina.

 

L'Istituto comprensivo Pirri 1 - 2 comprende 3 Scuole Primarie:

- Scuola primaria di via Toti

- Scuola primaria di via Santa Maria Chiara

- Scuola primaria "Marcello Serra"

Ogni scuola ha un proprio manuale che descrive l'organizzazione e le attività.

Torna all'inizio del contenuto